• Centro sociale Dobbiacco

  • 1031-ETB-IT-2013
  • by ETB Studio

L’”hortus conclusus” , ossia lo spazio aperto di dimensioni contenute coltivato e circondato da un recinto, è un tema ricorrente nel territorio altoatesino. La strategia insediativa dei nuclei storici quali la chiesa e il castello con i suoi annessi merlati, concentra la massa edificata in un unico punto e la aggancia ad uno spazio aperto recintato.

Il progetto riprende questi concetti tradizionali di massa, spazio aperto e bordo, scegliendo di disporre i pieni sui margini del lotto. Come un muro cinge l’adiacente giardino del castello, cosí il nuovo edificio assume la conformazione di volumi stretti e lunghi, di altezza variabile, che aderiscono ai limiti settentrionale, orientale e occidentale del lotto, definendo i fronti urbani in modo più rigido e preciso.

Una nuova linea spezzata dialoga con il recinto del castello, divenendo parte del sistema urbano e istituendo nel contempo un nuovo sistema, nel cui ventre si aprono verso meridione un giardino fiorito e una serie di terrazze su livelli sfalsati. Al rigore esterno del muro, realizzato in calcestruzzo lavato e con pigmenti color ocra simili a quelli del castello, corrispondono la varietà degli spazi aperti in esso contenuti e la delicatezza dei fronti interni in legno di rovere. Essi costituiscono gli affacci principali delle attività previste nell’edificio, che chiudendosi alla strada trovano l’appropriato grado di riservatezza e protezione, senza rinunciare a relazioni privilegiate con gli spazi esterni.

credits

architect: ETB Studio  |  team: Alessandro Tessari, Matteo Bandiera  |  collaborator: Nicola Di Pietro, German de Pro Lozano, Elisa Brusegan  |  status: Competition (2013)  |  clasification: honour mention  |  consultant: A.PRO engineering SCRL, Fausta Occhipinti  |  visualizer: Studio  |  scale: medium  |  types: civic center, institutional  |  views: 1.528