La proposta presentata in sede di gara ragiona sia sulla specificità del manufatto che ospitava l’Ex ITAS e sia sulle relazioni che questo edifico ha con il tessuto urbano circostante, allo stesso tempo il nuovo complesso rivendica e propone una autonomia compositiva ed estetica, fatta di elementi semplici e coerenti nella loro interezza, che possono essere facilmente riconoscibili e divenire parte della memoria collettiva della città L’Ex ITAS diventerà a tutti gli effetti il Nuovo Polo Scientifico Linguistico, mentre l’attuale Liceo Marconi, parzialmente demolito, viene riconvertito in un polo di attrazione culturale e sportiva per un ampio sistema scolastico della Città.

La riflessione progettuale vuole mettere in evidenza la peculiarità di questi due fabbricati scolastici. Infatti, nonostante il loro sistema costruttivo si possa ritenere superato, questi due edifici rappresentano in qualche modo l’avanguardia costruttiva sassarese dell’epoca.

L’intento progettuale dichiara la struttura degli edifici, rendendola visibile, in alcuni casi internamente e in altri esternamente, trasformando quello che prima rappresentava un aspetto meramente tecnico in elemento distintivo dell’oggetto architettonico dal carattere spiccatamente tecnologico. La proposta presentata mira alla realizzazione di un “dispositivo urbano sostenibile, fortemente innovativo” capace di rappresentare gli spazi scolastici del futuro, sottolineandone la continua evoluzione, che si pone come obiettivo quello di rispondere alle necessità della scuola attuale ma anche e soprattutto di compromettersi nel suo processo temporale, trasformandosi e rispondendo alle esigenze che si presenteranno nell’arco degli anni di vita dell’edificio.

Attraverso il progetto, il nuovo complesso scolastico, viene reso indipendente dal punto di vista funzionale ed energetico, è capace di adattarsi alle necessarie trasformazioni, inoltre palesa in maniera chiara ed inequivocabile le proprie caratteristiche semantiche: meccanica, estetica, climatica, elettronica,etc…

credits

architects: Lerua, Metassociati, Antonio Denti, Stefania Uda  |  client: Unknown  |  status: Competition (2020)  |  clasification: 1 rang  |  location: Sassari, Italy (40.741630, 8.557165)  |  climate: Mediterranean, Temperate  |  materials: concrete, metal  |  environment: Urban  |  visualizer: Riccardo De Vincenzo  |  scale: medium  |  types: education, school  |  views: 341