Il progetto prevede la realizzazione di in edificio industriale aperto anche alle visite turistiche in una zona industriale nella periferia di Cordoba.

La proposta si fondamnta nella riflessione sul concetto di lógica combinatoria e struttura. L’obiettivo é ottenere un edificio-contenitore flessibile, attraverso la alternanza e il fissaggio di certe variabili dentro un único sistema costruttivo ripetuto. Si trata di 5 moduli complessi che risolvono funzioni strutturali, catturano la luce, e che, in certe circostanze, possono essere abitabili, La aggregazione e la tessitura degli elementi che lo compongono puó creare suggestioni differenti; la variazione nella ripetizione parte da degli elementi unici: le cellule tipo.

Abbiamo reinterpretato la magnifica suggestione della Mezquita di Cordoba, dove un semplice elemento strutturale generativo, il doppio arco, risolve la spazialitá, la luce, la truttura e la funzione stessa dell’edificio gerarchizzando le parti e riordinandole.

I moduli e le cellule tipo sono creati intorno a una trave strutturale centrale alla quale si accosta, rispettivamente, un lucernaio alto e uno basso. Le varianti tra i moduli dipendono dalla dimensione, dalla altezza e dalla lunghezza dei lucernai. In questo modo si creano vibrazioni di luce ombra a seconda delle richieste di funzioni interne di ogni zona o di ogni edificio.

credits

architects: OlivieriOffice, Federico Farina, Samuele Evolvi, Alessandro Tessari, Matteo Bandiera  |  client: Empresa pública del Suelo de Andalucía  |  status: Competition (2008)  |  clasification: honour mention  |  location: Córdoba, Spain  |  climate: Mediterranean, Temperate  |  material: metal  |  environment: Urban  |  visualizer: Studio  |  scale: 10.480 m2 large  |  types: institutional, office, office building, technical center  |  views: 2.557