L’idea per il progetto dell’edificio della nuova mensa scolastica in via Karl-Wolf, si concentra in due importanti scelte: in primo luogo nella sua posizione baricentrica tra le scuole esistenti; in secondo luogo nella creazione di un nuovo accesso generale al polo scolastico attraverso la realizzazione di una lunga loggia porticata.

La loggia assieme alla forma allungata dell’edificio della mensa risolvono, con le loro sinergie, la costituzione di un fronte unitario, che genera una nuova identità all’insieme in parte disomogeneo delle scuole presenti.

L’edificio della mensa si struttura secondo una forma longitudinale, che organizza in modo sequenziale il programma su un unico livello.

L’edificio è costituito da una copertura orizzontale in calcestruzzo che aggetta su due lati ad angolo vetrati. Gli altri due lati contrapposti, anche se con diverse aperture, sono più chiusi, permettendo l’organizzazione delle funzioni di servizio.

Dall’interno la trasparenza permette di approfittare delle straordinarie viste verso il paesaggio, ma anche di sottolineare la continuità con gli spazi esterni proposti.

credits

architect: GSMM Architetti  |  team: Giorgio Santagostino, Monica Margarido  |  collaborator: Fulvio Capsoni, Ambra Orlandelli, Felicia Trotta  |  client: Unknown  |  status: Competition (2014)  |  clasification: 4 rang  |  location: Merano, Italy (.678907,11.1531054)  |  climate: Oceanic / maritime, Temperate  |  materials: concrete, metal, wood  |  environment: Urban  |  consultant: GAP PROGETTI, Alessandro Gasparini  |  visualizer: Studio  |  scale: medium  |  types: education, school  |  views: 4.111